Sei qui: Home >> Ricette

Ricette

Polenta e funghi

200 g di funghi misti a piacere (champignon, finferli, porcini)
50 g di pancetta affumicata in un'unica fetta o a cubetti
4 rametti di prezzemolo
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 spicchio di aglio
50 ml di vino bianco secco
Sale
Pepe nero macinato al momento
500 ml di acqua
125 g di farina di mais per polenta
20 g di Parmigiano Reggiano in scaglie

 

Pulite i funghi eliminando la parte terrosa del gambo con le radichette, spazzolate accuratamente con un pennello a setole rigide e sciacquate brevemente sotto acqua corrente. Affettateli.
Riducete la pancetta in cubetti.
Lavate 3-4 rametti di prezzemolo, selezionate le foglie, tamponatele con carta da cucina e tritarle su un tagliere con la mezzaluna.
Mettere in una padella due cucchiai di olio con uno spicchio d’aglio spellato e schiacciato con i denti di una forchetta. Fatelo rosolare a fiamma media fintanto che non diventa uniformemente dorato, quindi unite la pancetta. Fatela saltare a fiamma vivace fino a farla abbrustolire. Togliete l’aglio ed unite i funghi. Lasciate cuocere un paio di minuti a fiamma vivace, bagnate con un dito di vino bianco, quindi fate cuocere a fiamma bassa per 20 minuti circa.
A fine cottura aggiungete un cucchiaino di prezzemolo tritato, un’abbondante manciata di pepe e regolate eventualmente di sale.
Preparate la polenta. Mettete a bollire la pentola con l’acqua, verificandone l'esatta proporzione sulla confezione del tipo di farina utilizzata. Unite un cucchiaino di sale grosso, un cucchiaio d’olio extravergine di oliva e versate a pioggia la farina mescolando continuamente con una frusta per evitare che si formino grumi. Cuocete mescolando a fiamma media per il tempo indicato per il tipo di farina scelto.
Quando la polenta è pronta suddividetela fra due piatti, appiattitela con un cucchiaio e ponete al centro di ognuno una porzione di funghi. Cospargete con le scaglie di Parmigiano Reggiano, decorate con il prezzemolo tritato e servite immediatamente.

Leggi tutto...

Grestel di patate

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
600g di patate
1 grossa cipolla bianca
500 g di carne di manzo lesso avanzato
Olio, sale e pepe quanto basta
Erba cipollina quanto basta

 

Lessate le patate intere con la buccia portandole a metà cottura. Lasciatele freddare e tagliatele a pezzetti. In una padella mettete 5 cucchiai di olio e fate soffriggere la cipolla. Quando comincia ad appassire, aggiungete la carne tagliata a pezzetti e lasciatela abbrustolire bene. Aggiungete le patate e due mestoli di brodo, lasciate cuocere per circa 15 minuti. Aggiustate di sale e pepe e di una generosa spruzzata di erba cipollina.

Leggi tutto...

ŠMORN E KAISERŠMORN

Per 6 persone - Tempo circa 20 minuti

Ingredienti: 3 mele, 2 uova, 100 gr di farina, latte, sale, zucchero.

Preparate una pastella omogenea con le uova, la farina, il sale, diulitela con il latte e immergete le mele tagliate a pezzetti. Scaldate un pochimo d'olio in una padella antiaderente,versate il composto e fatelo rosolare da una parte e dall'altra, spezzettandolo con una paletta da cucina: Cospargete lo smorn di zucchero. Il Kaisersmorn é più ricco di ingredienti come l'uvetta e i pinoli e il suo nome deriva dal fatto che era un piatto molto gradito dall'Imperatore austriaco.

Leggi tutto...

Casunziei all'ampezzana

Disponete la farina a fontana sulla spianatoia, spolverizzatela con un po' di sale, rompetevi nel mezzo le uova e cominciate a lavorare con la punta delle dita, aggiungendo pian piano acqua tiepida in quantità necessaria per ottenere una pasta consistente.
Fate un panetto e mettetelo a riposare, coperto con un panno umido, per 30 minuti.
Intanto sbucciate le barbabietole e tagliatele a fettine; fatele insaporire per qualche minuto in un tegame con il burro già fuso, schiacciandole con una forchetta in modo da ridurle in poltiglia.
Levatele quindi dal fuoco, trasferitele in una terrina, unitevi la ricotta passata al setaccio, le due uova intere, sale, pepe e pangrattato quanto basta per ottenere un impasto morbido ma omogeneo.
Stendete la pasta, sulla spianatoia infarinata, in una sfoglia abbastanza sottile e procedete alla preparazione dei casunzei: ricavate dalla sfoglia dei dischi di circa 10 cm di diametro; su ognuno di essi mettete un cucchiaino di ripieno; poi piegateli a metà, pressateli lungo il bordo per far aderire i due lembi e ritagliateli con la rotella dentellata.
Fate cuocere i ravioli in acqua bollente salata, poi scolateli con la schiumarola.
A questo punto dovrete avere già pronto il condimento; lo avrete preparato unendo al burro fuso (dopo averlo tolto dal fuoco) i semi di papavero.
Disponete i casunzei nella zuppiera di servizio, irrorateli con il burro profumato di semi di papavero e cospargeteli con abbondante parmigiano grattugiato.
Serviteli subito ben caldi.

Leggi tutto...

Strudel di Mele

INGREDIENTI PER LA PASTA SFOGLIA PER 2 STRUDEL
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
Un pizzico di sale
100 ml di acqua tiepida
1 uovo medio-grande
250 gr di farina

INGREDIETNI PER IL RIPIENO DI 2 STRUDEL
150 gr di pangrattato
100 gr di burro (per tostare il pangrattato)
120 gr di zucchero
1 buccia di limone grattugiata
100 gr di burro liquefatto (per ungere la sfoglia)
50 gr di pinoli
100 gr di uvetta sultanina
2 cucchiai di cannella in polvere
4 cucchiai di Rum
1.5 kg di mele Golden

Per la preparazione dello strudel versate la farina su di una spianatoia o in una ciotola come preferite, e metteteci al centro l’uovo, il sale e l’olio. Cominciate ad impastare energicamente e aggiungete lentamente l’acqua, tanta quanto basti per rendere la pasta consistente, liscia ed elastica. Quando avrete finito, formate una palla, ungetela con dell’olio, copritela con della pellicola trasparente e lasciatela riposare per mezz’ora al fresco.
Intanto mettete a bagno l’uvetta nel rum, o se preferite, in acqua tiepida; tostate il pangrattato nel burro.
Sbucciate le mele, togliendo loro il torsolo, e tagliandole in quattro spicchi e poi a fettine sottili . Versate le mele in una ciotola capiente e aggiungete l'uvetta strizzata.
Continuate unendo la cannella in polvere, lo zucchero, i pinoli e la buccia grattugiata del limone. Mescolate delicatamente gli ingredienti e lasciate riposare.
Accendete il forno a 200°. Nel frattempo prendete la pasta, dividetela in due parti uguali e stendetela per il lungo (come un rettangolo) con il matterello su di un canovaccio infarinato, fino a che la sfoglia non diventi sottile il più possibile. Per tirare la pasta fino a renderla sottile come un foglio di carta, utilizzate le mani: ponetele al di sotto di essa con i dorsi verso l'alto e allargatela fino a renderla quasi trasparente.
Ungete una sfoglia con metà del burro liquefatto, lasciando tutto intorno un bordo di 2-3 cm, cospargetela con metà del pangrattato tostato precedentemente nel burro.
Adagiate sopra di esso metà del composto di mele; arrotolate lo strudel dalla parte più lunga, facendo attenzione a non rompere la pasta, aiutandovi con il canovaccio sul quale è posizionato; sigillatelo bene anche sui lati, affinché il contenuto non esca durante la cottura.
Poi ponete lo strudel su di una teglia imburrata (o sopra della carta forno) con la chiusura rivolta verso il basso e, prima di infornarlo a 200° per circa 40 minuti, irroratelo con il burro fuso. Ripete la stessa procedura per il secondo strudel. A cottura ultimata, cospargere gli strudel di zucchero al velo e serviteli tiepidi e tagliati a fette.

Leggi tutto...

Patate all'ampezzana

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
6 patate
½ cipolla rossa di Tropea
60 g di speck
Olio extravergine d’oliva

 

Sbollentate le patate per circa un’ora, sbucciatele e tagliatele a rondelle. Saltatele con olio fino a dorarle e aggiungetevi quindi la cipolla tagliata a julienne e lo speck tagliato a striscioline. Continuate la cottura finché la cipolla sarà appassita. Servitele ben calde.

Leggi tutto...

Prossimi eventi

Guarda le nostre foto!

Chi siamo

L'Associazione Albergatori di Cortina d'Ampezzo nasce negli anni '30 dello scorso secolo come associazione di categoria per rappresentare parte delle strutture ricettive.

Dove siamo

La sede dell'Associazione si trova oggi all'entrata di Cortina.

Rimani connesso

Lingua

federalberghi 100   federalberghi veneto 100   ascom 100   veneto 100h   dolomiti 150   belle dolomiti

Scroll to Top