Sei qui: Home >> Ricette

Ricette

Frittelle di mele

INGREDIENTI PER 10 FRITTELLE
150 g di farina 00
Una mela Golden
2 cucchiai di uvetta
Un uovo piccolo
3-4 cucchiai di latte
2 cucchiai di zucchero
Un cucchiaino di lievito per dolci
Olio per friggere quanto basta
Zucchero a velo quanto basta

 

Mettete in ammollo in acqua tiepida l’uvetta per 10-15 minuti. Setacciate la farina in una ciotola insieme al lievito. Aggiungete lo zucchero, l’uovo e, mescolando con una frusta a mano, aggiungete anche il latte. Sbucciate la mela e tagliatela in cubetti che aggiungerete al composto.
Unite anche l’uvetta sgocciolata e mescolate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo ben sodo che lascerete riposare per 30 minuti coperto da un canovaccio. Scaldate abbondante olio in una padella, friggetevi poche frittelle di mele per volta, facendole dorare in modo uniforme.
Scolate le frittelle di mele su carta assorbente, lasciatele intiepidire e spolverizzatele di zucchero a velo.

Leggi tutto...

Goulash con polenta

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
800 gr carne di manzo ( taglio reale o polpa di spalla, ottima la carne danese o irlandese)
300 gr cipolle dorate
4 cucchiai di olio extra vergine
1 cucchiai paprika dolce
1/2 cucchiaio paprika forte
1/2 bicchiere di vino rosso
Un pizzico di semi di cumino
Un mazzetto guarnito (timo, maggiorana, rosmarino, foglia di alloro)
3 cucchiai di concentrato di pomodoro
200 ml di acqua calda
Sale

Tagliate la carne in piccoli bocconcini (5 cm).
In una casseruola fate appassire la cipolla tagliata a velo nell’olio, quando è ben appassita aggiungete i bocconcini di carne e fateli rosolare per qualche minuto a fuoco basso e con coperchio.
Appena rosolati, sfumate con un pò di vino rosso ed aggiungete il mazzetto di erbe, i semi di cumino, la paprika dolce e forte sciolta in un mestolino di acqua calda, oltre al concentrato di pomodoro diluito anch'esso in un mestolo di acqua calda.
Regolate di sale e lasciate cuocere a fiamma molto bassa con coperchio per circa 1 ora e mezza mescolando di tanto in tanto.
Giunto a cottura, separate i bocconcini dalla loro salsa e passate quest'ultima al setaccio fine aiutandovi, rimettete il tutto nella casseruola per amalgamare e scaldare nuovamente.
Accompagnatelo con polenta soda tagliata a fette oppure con polenta morbida al cucchiaio o con patate al vapore.

Leggi tutto...

Patate all'ampezzana

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
6 patate
½ cipolla rossa di Tropea
60 g di speck
Olio extravergine d’oliva

 

Sbollentate le patate per circa un’ora, sbucciatele e tagliatele a rondelle. Saltatele con olio fino a dorarle e aggiungetevi quindi la cipolla tagliata a julienne e lo speck tagliato a striscioline. Continuate la cottura finché la cipolla sarà appassita. Servitele ben calde.

Leggi tutto...

Polenta e capriolo

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
1 kg di carne di capriolo
1 l di latte
100 g di lardo
1 cipolla
1 carota
1 gambo di sedano
Rosmarino, salvia, alloro, sale, pepe, olio extra vergine d'oliva quanto basta
Mezzo litro di vino rosso.

 

Tagliate la carne a piccoli pezzi e metteteli a bagno nel latte per una notte, sgocciolate la carne dal latte e asciugatela.
Mettete in una casseruola qualche cucchiaio d'olio insieme con il lardo a pezzetti.
Aggiungete la carne e fatela rosolare, poi salatela e pepatela; unite la carota, il sedano e la cipolla a pezzetti. Successivamente aggiungeteci la salvia, il rosmarino a l'alloro, coprite con vino rosso di buona gradazione.
Cuocete fino a quando le verdure saranno cotte.
Togliete la carne dalla casseruola e passate sugo e verdure dal passaverdura, rimettetele poi nella casseruola con la carne, terminando la cottura e aggiungendo all’occorrenza un po' di brodo.
Due orette di cottura e poi servitele caldissime con polenta gialla.

Leggi tutto...

ŠMORN E KAISERŠMORN

Per 6 persone - Tempo circa 20 minuti

Ingredienti: 3 mele, 2 uova, 100 gr di farina, latte, sale, zucchero.

Preparate una pastella omogenea con le uova, la farina, il sale, diulitela con il latte e immergete le mele tagliate a pezzetti. Scaldate un pochimo d'olio in una padella antiaderente,versate il composto e fatelo rosolare da una parte e dall'altra, spezzettandolo con una paletta da cucina: Cospargete lo smorn di zucchero. Il Kaisersmorn é più ricco di ingredienti come l'uvetta e i pinoli e il suo nome deriva dal fatto che era un piatto molto gradito dall'Imperatore austriaco.

Leggi tutto...

Polenta e funghi

200 g di funghi misti a piacere (champignon, finferli, porcini)
50 g di pancetta affumicata in un'unica fetta o a cubetti
4 rametti di prezzemolo
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 spicchio di aglio
50 ml di vino bianco secco
Sale
Pepe nero macinato al momento
500 ml di acqua
125 g di farina di mais per polenta
20 g di Parmigiano Reggiano in scaglie

 

Pulite i funghi eliminando la parte terrosa del gambo con le radichette, spazzolate accuratamente con un pennello a setole rigide e sciacquate brevemente sotto acqua corrente. Affettateli.
Riducete la pancetta in cubetti.
Lavate 3-4 rametti di prezzemolo, selezionate le foglie, tamponatele con carta da cucina e tritarle su un tagliere con la mezzaluna.
Mettere in una padella due cucchiai di olio con uno spicchio d’aglio spellato e schiacciato con i denti di una forchetta. Fatelo rosolare a fiamma media fintanto che non diventa uniformemente dorato, quindi unite la pancetta. Fatela saltare a fiamma vivace fino a farla abbrustolire. Togliete l’aglio ed unite i funghi. Lasciate cuocere un paio di minuti a fiamma vivace, bagnate con un dito di vino bianco, quindi fate cuocere a fiamma bassa per 20 minuti circa.
A fine cottura aggiungete un cucchiaino di prezzemolo tritato, un’abbondante manciata di pepe e regolate eventualmente di sale.
Preparate la polenta. Mettete a bollire la pentola con l’acqua, verificandone l'esatta proporzione sulla confezione del tipo di farina utilizzata. Unite un cucchiaino di sale grosso, un cucchiaio d’olio extravergine di oliva e versate a pioggia la farina mescolando continuamente con una frusta per evitare che si formino grumi. Cuocete mescolando a fiamma media per il tempo indicato per il tipo di farina scelto.
Quando la polenta è pronta suddividetela fra due piatti, appiattitela con un cucchiaio e ponete al centro di ognuno una porzione di funghi. Cospargete con le scaglie di Parmigiano Reggiano, decorate con il prezzemolo tritato e servite immediatamente.

Leggi tutto...

Casunziei all'ampezzana

Disponete la farina a fontana sulla spianatoia, spolverizzatela con un po' di sale, rompetevi nel mezzo le uova e cominciate a lavorare con la punta delle dita, aggiungendo pian piano acqua tiepida in quantità necessaria per ottenere una pasta consistente.
Fate un panetto e mettetelo a riposare, coperto con un panno umido, per 30 minuti.
Intanto sbucciate le barbabietole e tagliatele a fettine; fatele insaporire per qualche minuto in un tegame con il burro già fuso, schiacciandole con una forchetta in modo da ridurle in poltiglia.
Levatele quindi dal fuoco, trasferitele in una terrina, unitevi la ricotta passata al setaccio, le due uova intere, sale, pepe e pangrattato quanto basta per ottenere un impasto morbido ma omogeneo.
Stendete la pasta, sulla spianatoia infarinata, in una sfoglia abbastanza sottile e procedete alla preparazione dei casunzei: ricavate dalla sfoglia dei dischi di circa 10 cm di diametro; su ognuno di essi mettete un cucchiaino di ripieno; poi piegateli a metà, pressateli lungo il bordo per far aderire i due lembi e ritagliateli con la rotella dentellata.
Fate cuocere i ravioli in acqua bollente salata, poi scolateli con la schiumarola.
A questo punto dovrete avere già pronto il condimento; lo avrete preparato unendo al burro fuso (dopo averlo tolto dal fuoco) i semi di papavero.
Disponete i casunzei nella zuppiera di servizio, irrorateli con il burro profumato di semi di papavero e cospargeteli con abbondante parmigiano grattugiato.
Serviteli subito ben caldi.

Leggi tutto...

Prossimi eventi

Guarda le nostre foto!

Chi siamo

L'Associazione Albergatori di Cortina d'Ampezzo nasce negli anni '30 dello scorso secolo come associazione di categoria per rappresentare parte delle strutture ricettive.

Dove siamo

La sede dell'Associazione si trova oggi all'entrata di Cortina.

Rimani connesso

Lingua

federalberghi 100   federalberghi veneto 100   ascom 100   veneto 100h   dolomiti 150   belle dolomiti

Scroll to Top